Gastroenterologia

La Gastroenterologia è la branca della medicina interna che studia le funzioni e le patologie dell’apparato gastro-enterico, attraverso procedure diagnostiche tra le quali quelle disponibili nella nostra struttura sono: l’ecografia, l’endoscopia flessibile, la radiologia digitale e la tomografia computerizzata.
L’Ecografia è l’esame diagnostico di più rapida esecuzione, non invasivo, che spesso da indicazioni sufficienti a sospettare ed identificare un problema. E’ possibile, infatti, valutare un ispessimento della parete di stomaco e intestino, un aumento o diminuzione del movimento peristaltico e la presenza di ostruzioni o restringimenti patologici.
L’Endoscopia flessibile permette la valutazione visiva di gran parte dell’apparato gastro-enterico (esofago, stomaco, duodeno, porzione prossimale del digiuno, porzione distale dell’ileo, colon e retto) e quindi l’osservazione di ulcere, stenosi, masse neoplastiche, alterazioni della mucosa e della peristalsi, consente inoltre l’osservazione e la rimozione di corpi estranei senza gastro o enterotomie, ma soprattutto rende possibile senza ricorrere alla laparotomia esplorativa, il prelievo bioptico della mucosa che consente la diagnosi istopatologica e quindi spesso definitiva di una patologia gastro-enterica non sempre rilevabile alla semplice osservazione.
La Radiologia digitale permette di visualizzare l’apparato gastro-enterico interamente, in tal caso è possibile evidenziare corpi estranei radio-opachi, anomale raccolte di gas o liquido  nello stomaco e nell’intestino. Inoltre, con l’utilizzo di un mezzo di contrasto è possibile studiare il transito esofageo, gastrico e intestinale e quindi evidenziare restringimenti e blocchi.
La Tomografia computerizzata permette la valutazione degli organi addominali attraverso scansioni tomografiche multiplanari e volumetriche con agevole visualizzazione di corpi estranei, masse neoplastiche, ispessimenti della parete gastrica e intestinale, restringimenti del lume, raccolte fluide identificando esattamente il segmento interessato. Inoltre è possibile effettuare endoscopie virtuali che consentono di navigare all’interno della cavità digerente attraverso ricostruzioni tridimensionali.

GI

 

 

 

 

 

 

 

 

Cane meticcio, maschio 7 anni. Perforazione gastrica.


Gatto europeo – grave enterite gastroenterite linfoplasmacellulare. Si evidenzia abnorme proliferazione parietale gastrica (punta di freccia), associata a dilatazione del coledoco (freccia lunga) e del dotto pancreatico (freccia corta) immagine Tomografica della cavità addominale, MPR dorsale.